Food, shopping experience & innovazione: il progetto “Carrefour Gourmet”

 

Fonte notizia: Ninja Marketing

Molto più che il solito negozio al dettaglio. Il supermercato come percorso di formazione culinaria in cui il cibo non è semplicemente esposto ai consumatori ma diventa parte di un racconto, di uno scambio, di un incontro tra culture e sapori diversi. Fare la spesa non è più una semplice routine ma diventa un’esperienza piacevole e arricchente che coinvolge tutti i sensi. È questo l’obiettivo di Carrefour che proprio in questi giorni a Milano ha aperto il suo settimo supermercato gourmet: non solo distribuire ma valorizzare il cibo stesso proponendo prodotti di alta gamma a un prezzo accessibile e incontrando anche tutte le esigenze alimentari contemporanee, dal bio al vegano passando per il “gluten free”.
Gli scaffali ospitano prodotti tipicamente italiani e regionali, come salumi, formaggi e pasta, accanto a specialità dal gusto internazionale, come ad esempio il sushi. All’interno del supermercato c’è anche un bar aperto h 24 per consumare un veloce aperitivo all’ora di cena o magari fare colazione prima di andare a lavoro.

Lo   store nei suoi 3.200 metri quadri è concepito per trasformare la spesa quotidiana in una esperienza unica e gratificante:  ogni prodotto è di alta qualità, nel rispetto dell’autenticità e del sapore della tradizione con prezzi accessibili a tutti e promozioni competitive.

“Un punto vendita innovativo –  sottolinea Stéphane Coum, direttore supermercati Carrefour – caratterizzato da un ambiente curato nei minimi dettagli e atmosfera piacevole, con un assortimento che presenta l’eccellenza italiana in tutti i settori food per stuzzicare i più curiosi e soddisfare i più appassionati tra i food lovers, senza rinunciare a praticità, comodità e convenienza tipiche di un supermercato di quartiere”.

Il supermercato, quindi, diventa un luogo tutto da scoprire e in linea con le esigenze dei lavoratori : aperture straordinarie, servizio di consegna a domicilio, corsi di cucina e di “cake design” gratuiti, cooking show ed eventi formativi per sommelier, in più la possibilità di fare i propri acquisti in negozio con l’app “myCarrefour – Passarapido Mobile” che consente di leggere il codice a barre di ogni prodotto direttamente dal proprio smartphone e risparmiando tempo una volta arrivati alla cassa.

La shopping experience unisce il gusto alla convenienza, il cibo come crocevia di cultura, conoscenza e sensazioni. Semplicemente gourmet.


optimo retail

 

 

 

 

Il mondo del food retail è cambiato: scopri la nuova frontiera per l’analytics in store: visita il sito web di OptimoRetail .


We 💙 SOCIAL SHARING…and you?

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn

 

Labeling & food marketing: l’etichetta fa la differenza…

food-label-claims-cover-dark-bkg

Una semplice etichetta può condizionare in modo decisivo l’acquisto di un prodotto e modificare il punto di vista del potenziale consumatore.

I marketers del food questo lo sanno bene, la loro abilità sta nel creare interesse e desiderio, alimentare un bisogno concreto, modificare attraverso il linguaggio la percezione che il potenziale consumatore può avere di un determinato cibo.

Quando e perché una strategia di labeling diventa davvero (con)vincente?

In questo breve video Kate Cooper, marketer nel settore food,  mostra come un’etichetta “intelligente” può determinare l’acquisto (e di conseguenza il successo) di un prodotto.

 

We 💙 SOCIAL SHARING…and you?

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn

Get in touch with us!