12 aprile 2016 Chiara Bilotta

Visual merchandising a 360°: il layout del punto vendita

Fonte notizia: Store Management

2/3

“Visual Merchandising a 360°” è un breve “viaggio” in  3 insights alla scoperta del visual merchandising nel settore retail.

Iniziamo questo secondo insight definendo innanzitutto il concetto di Merchandising. Di cosa si tratta? È l’insieme di attività e di azioni finalizzate alla vendita di un prodotto, o di una linea di prodotti, in seguito all’inserimento dello stesso nell’assortimento del punto vendita. Il merchandising è il marketing interno del punto vendita che mira ad ottimizzare la redditività della superficie espositiva enfatizzando la presenza dei prodotti con maggiore marginalità, a bassa rotazione, stagionali con lo scopo ultimo di aumentare gli acquisti e fidelizzare il cliente.

Il visual merchandising è  il merchandising nel suo aspetto più “visuale” e mira ad attrarre l’attenzione sul prodotto esposto, una sorta di linguaggio commerciale creativo che agisce sui cinque sensi del cliente con stimoli di varia natura (ad. es. l’utilizzo di musiche o suoni, particolari fragranze, degustazioni ecc.) per agevolare il suo processo decisionale, di valutazione e selezione del prodotto.  Il visual merchandising deve dare al cliente la possibilità di ricevere tutte le informazioni sul prodotto  e i prodotti devono essere predisposti  perché possano giocare il loro ruolo al meglio: è importante che la cartellonistica relativa alle promozioni temporali sia chiara, leggibile e non invasiva, mentre la cartellistica deve contenere tutte le informazioni relative alla natura tecnica del prodotto e al prezzo.

Analizzando l’interno del punto vendita non possiamo non fare riferimento al layout che è lo spazio destinato all’organizzazione e quantificazione delle merci offerte nel punto vendita.

Distinguiamo due tipi di layout:
Il layout di attrezzature che riguarda le attrezzature presenti nell’area vendita utili per la vendita e l’erogazione dei servizi abbinati (scaffali, casse, box finanziamenti);
 Il layout merceologico che riguarda la disposizione dei prodotti in esposizione.

Il layout delle attrezzature si divide a sua volta in due modelli di layout:
Layout a griglia: lunghe file di scaffali con percorsi e corridoi rettilinei;

  • Layout a Isole o “Free Flow”: la disposizione dell’attrezzatura avviene in modo asimmetrico.

Il modello a griglia prevede uno o più percorsi obbligati e in più dei percorsi alternativi: è vantaggioso perché utilizza la massima capacità di contenimento dei prodotti, la definizione dei percorsi è più semplice e i prodotti stessi risultano più visibili con la riduzione della differenza inventariale.
Il modello a isole è orientato a creare isole indipendenti all’interno del punto vendita divise per categorie merceologiche: a differenza del modello a griglia non impone percorsi predefiniti e si presta quindi meglio alle logiche della domanda, aumentando tra l’altro il tempo medio di permanenza nello store e stimolando di più gli acquisti d’impulso.

Per quanto riguarda il layout merceologico è importante scegliere un criterio specifico di aggregazione (marca, prezzo, categoria, caratteristiche tecniche, stile di vita, promozione) delle diverse tipologie di prodotto che faciliti il processo d’acquisto del cliente. Per questo motivo molto spesso i reparti che godono di una maggiore capacità di attrazione vengono posizionati alla fine del percorso di vendita così da invogliare il cliente a percorrere tutta la superficie espositiva del punto vendita.

Nei settori Grocery, ad esempio, i prodotti vengono posizionati secondo criteri specifici:
Deperibili (i prodotti con un alta frequenza di acquisto come latte, pane ecc.);
Ad acquisto programmato (i prodotti con un’alta brand loyalty e un uso comune frequente (ad es. il caffè);
– Promozionati (i prodotti in promozione);
–  Civetta Loss Leader (i prodotti che contribuiscono a creare l’immagine del prezzo del punto vendita e per questo motivo sono offerti a margini molto bassi, in perdita).

 

Nel prossimo insight analizzeremo più da vicino uno degli elementi strategici del visual merchandising, il display : a presto con “Visual Merchandising A 360°” su  Gta Factory .


 

optimo retail

 

 

 

 

Il mondo del retail è cambiato: scopri la nuova frontiera per l’analytics in store: visita il sito web di OptimoRetail .


We 💙 SOCIAL SHARING…and you?

Facebook
Twitter
Google+
LinkedIn